Ambiente-tecnologie

ARCHITETTURA SOSTENIBILE

Che cosa significa e come riconoscerla

Cosa significa “costruzione sostenibile” in architettura ed in edilizia? Vogliamo provare a spiegare cosa significa per noi di AD Green scegliere soluzioni sostenibili per le nostre costruzioni e quali sono i principi che ci guidano nel nostro lavoro.

 

L’architettura sostenibile progetta e costruisce edifici per limitare l’impatto ambientale, ponendosi come finalità progettuali l’efficienza energetica, il miglioramento della salute, del comfort e della qualità della fruizione da parte degli abitanti, raggiungibili mediante l’integrazione nell’edificio di strutture e tecnologie appropriate.

Fare architettura sostenibile significa saper costruire e gestire un’edilizia in grado di soddisfare al meglio i bisogni e le richieste dei committenti, tenendo presente fin dalla fase embrionale del progetto le risorse naturali del contesto, senza arrecare danno o disagio agli altri e all’ambiente, cercando un inserimento armonioso, pensando persino ad un riuso totale dello spazio e dei materiali.  (Fonte: LifeGate -link www.lifegate.it/)

 

 

Il “Rocky Mountain Institute” ha individuato i principi che ogni progettista dovrebbe considerare prima di cominciare un progetto orientato alla sostenibilità; principi che anche noi di AD Green cerchiamo di rispettare nel nostro lavoro quotidiano e che abbiamo riassunto di seguito. (Fonte: Rocky Mountain Institute – link: https://www.rmi.org/)

 

  1. Inserimento armonioso. Gli elementi di sostenibilità non dovrebbero dominare l’architettura dell’edificio ma bensì essere inseriti in modo armonico, quasi nascosto nelle soluzioni progettuali.
  2. Pianificazione accurata. Evitare inutili costi integrando i contenuti green dell’edificio fin dall’inizio della progettazione, non aggiungerli successivamente.
  3. Sostenibilità è il contrario di costoso e complesso. Il successo di molte costruzioni sostenibili non viene dalle caratteristiche meccaniche introdotte ma piuttosto da sistemi di cui l’edificio non ha specifiche necessità ma ci devono essere. Un esempio: scegliendo finestre energeticamente efficienti è possibile ridurre le dimensioni del sistema di riscaldamento e raffrescamento.
  4. Approccio integrato alla progettazione. Aspetto fondamentale per un edificio sostenibile è il corretto inserimento nel contesto, cioè valutare attentamente esposizione e impatto sull’ambiente circostante.
  5. Riduzione dei consumi energetici. Altro elemento di primaria importanza riguarda la riclassificazione degli elementi della progettazione valutati anche secondo le loro finalità energetiche, perciò: (1) caratteristiche architettoniche finalizzate al risparmio energetico, (2) elementi dell’involucro per la conservazione dell’energia;  (3) dispositivi meccanici ad alta efficienza energetica.

 

Il risultato della costruzione sostenibile sono case “belle e naturali” integrate nell’ambiente e nel contesto in cui vengono costruite, con contenuti costi di costruzione e bassi costi di gestione, emissioni minime, materiali locali e riconoscibili, ma soprattutto con ambienti ad elevato comfort, benessere e piacevolissimo senso dell’abitare. Così sono le nostre case AD-Green!

 

 

Annunci
Ambiente-tecnologie

LA SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE PER CREARE UNA SOCIETÁ SOSTENIBILE

ADGREEN sceglie il calcestruzzo per l’edilizia ecosostenibile

Anche il settore dell’edilizia oggi deve tenere in considerazione l’ambiente che lo ospita. Crediamo che lo scopo dell’edilizia sostenibile sia la “creazione e gestione responsabile di una sana considerazione dell’ambiente basata su risorse efficienti e principi ecologici”.

AD GREEN in questo senso sta cercando di attuare le migliori strategie per mitigare l’impatto sull’ambiente secondo alcune semplici regole:

  • migliorare le proprietà dei prodotti riducendo i rischi ambientali
  • migliorare la sicurezza delle persone
  • recepire le imminenti legislazioni previste in area ambientale, economica e sociale
  • aumentare la propria responsabilità nei confronti della società

AD GREEN, coerentemente con i propri valori aziendali, ha scelto per le proprie costruzioni ecosostenibili. il calcestruzzo (link http://www.immobiliariad.it/sistema-costruttivo/)

 

 

Il calcestruzzo è infatti uno dei materiali da costruzione più sostenibili se si considerano l’energia utilizzata nella produzione in relazione alle proprietà insite nella fase di utilizzo.

  • I settori del cemento e del calcestruzzo hanno da tempo unito le forze per ridurre l’impatto ambientale, migliorando le tecniche di produzione, puntando all’innovazione e all’ottimizzazione delle specifiche di prodotto.
  • Il calcestruzzo viene prodotto utilizzando aggregati grezzi (ghiaia o rocce frantumate), aggregati fni (sabbia), acqua, cemento e sostanze aggiunte nella miscela: tutti materiali generalmente disponibili localmente, in grandi quantità il cui consumo può essere contenuto utilizzando anche aggregati prodotti dal riciclaggio.
  • Tutto il ciclo produttivo coinvolge un indotto fortemente radicato sul territorio in cui viene utilizzato, che rappresenta un forte sostegno economico e sociale.
  • Gli edifici in calcestruzzo possiedono caratteristiche di durabilità e resistenza che aumentano enormemente il consuntivo energetico necessario alla realizzazione dell’edificio.
  • Il calcestruzzo possiede proprietà fisiche che lo rendono altamente conveniente tra cui la possibilità di ottenere contenimenti nei consumi energetici tali da considerarlo e decisamente sostenibile anche dal punto di vista ambientale (eco-sostenibilità).